Rimozione tatuaggi con Laser Q-Switched

rimozione tatuaggi

Se è vero che oggi il tatuaggio rappresenta il trattamento ornamentale per il corpo più richiesto, è altrettanto vero che moltissime sono le persone che si rivolgono al medico specialista in laser terapia , per la rimozione degli stessi.
Nella rimozione dei tatuaggi , il bersaglio per la luce del laser consiste in piccole particelle di inchiostro per tatuaggi che si trovano all’interno dei macrofagi o sparse nel derma extracellulare.

Per trattare le lesioni pigmentate benigne , come ad esempio le macchie solari, il laser colpisce la melanina.
I laser più indicati per la rimozione di tatuaggi e macchie sono quelli Q-switched, le cui durate di impulso sono nell’ordine dei nanosecondi.

Per quanto riguarda i tatuaggi sono necessari trattamenti multipli(mediamente 6-10 sedute) per rimuoverli completamente , inoltre , anche dopo numerosi trattamenti puo’ permanere un alone o alcuni colori come il giallo, il rosa o il bianco non rispondono al trattamento laser.
Il paziente ideale per la rimozione di un tatuaggio è un soggetto dalla carnagione chiara , non abbronzata e con un tatuaggio nero o blu scuro fatto da almeno un anno.

Più vecchio è il tatuaggio migliore è la risposta al trattamento con il laser .

L’eliminazione di una lentigo  solare è invece possibile in 1-3 sedute .

Anche per le macchie valgono gli stessi accorgimenti adottati per la rimozione dei tatuaggi e cioè il trattamento è sicuro in pelli chiare, non abbronzate , per evitare la comparsa di discromie ( iper o ipocromie) transitorie o permanenti.